Le interviste "possibili": due grandi magistrati - 21 marzo: giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Comprensivo Fara Filiorum Petri su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Le interviste "possibili": due grandi magistrati

    21 marzo: giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

    La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime delle Mafie, nasce per caso, in occasione del primo anniversario della strage di Capaci, quando una mamma addolorata si avvicinò a Don Ciotti chiedendo perché si facesse riferimento al figlio, morto nell’agguato, come “il caposcorta di Giovanni Falcone” e non col suo nome di battesimo, Antonino Montinaro.

    E’ dal 1996 che Libera, celebra ogni anno, il 21 marzo, celebra questa giornata. Il 1 marzo 2017 la camera ha approvato all’unanimità la Legge che istituisce e riconosce il21 marzo “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”

    GIOVANNI FALCONE e PAOLO BORSELLINO: UNA VITA A COMBATTERE CONTRO LA MAFIA

    In occasione del 21 marzo, in cui si ricordano due grandi uomini che hanno combattuto la mafia, fingeremo di avere l'onore di intervistare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

    Giovanni Falcone è nato a Palermo nel 1939; è stato un grande magistrato italiano, che ha combattuto tutta la sua vita contro la mafia.

    Paolo Borsellino é nato a Palermo nel 1940, é stato anche lui  un magistrato italiano, considerato uno dei personaggi più importanti e prestigiosi nella lotta contro la mafia in Italia, assieme a Falcone.

             

    INTERVISTA A FALCONE

    1)         Nella sua vita pensa di essersi fidato delle persone sbagliate?

    Nella mia vita ho conosciuto persone coraggiose, ma anche persone inaffidabili che potrebbero avermi tradito.

    2) Se potesse tornare indietro, pensa che rifarebbe quello che ha fatto?

    Si, perché credo fermamente in questa lotta e nella liberazione della Sicilia.

    3) Cosa pensa della mafia?

    Penso che la mafia non sia affatto invincibile, è un fatto umano che ha inizio e avrà anche una fine.

    4) Cosa farebbe per mettere il mondo in ordine?

    Per mettere il mondo in ordine dobbiamo mettere la nazione in ordine. Per mettere la nazione in ordine dobbiamo mettere la famiglia in ordine. Per mettere la famiglia in ordine dobbiamo coltivare la nostra vita. Per mettere in ordine la nostra vita dobbiamo prima mettere a posto i nostri cuori.

    5) Cosa pensa lei di Paolo Borsellino?

    Per me Paolo Borsellino è più di un amico, anzi direi un fratello, che mi aiuta sempre nei momenti difficili e so che ci sarà sempre per me, e io ci sarò sempre per lui.

              INTERVISTA A BORSELLINO

    1)         Lei è fiero del suo percorso contro la mafia?

    Si, lo sono perché secondo me la mafia è una cosa che si può sconfiggere, i mafiosi da soli non farebbero nulla, ma è la loro unione che li fortifica, grazie a me e Falcone questa unione è stata decimata.

    2)         Pensa che la sua scorta sia sufficiente?

    Penso che la mia scorta sia anche troppa, perché se vogliono uccidere me non vorrei che uccidessero anche persone che non c'entrano nulla.

    3)         Data la morte dei suoi colleghi, lei si sente in pericolo?

    Si, io so che la mafia ha preso di mira me e Falcone, io e lui, ormai, ci sentiamo cadaveri che camminano.

    4)         Cosa pensa dei pentiti della mafia?

    Penso che alcuni si siano pentiti davvero e vanno rimessi in libertà, mentre altri non credo abbiano riconosciuto il loro sbaglio e rischiamo la dominazione della mafia.

    5)             Cosa ne pensa lei della mafia?                 I mafiosi da soli non farebbero nulla, è la loro unione che li fortifica.

    di Redazione Istituto Comprensivo Fara Filiorum Petri


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi